Futura

Illustration for FUTURA – Corriere della Sera newsletter
E dopo il terremoto «Lu Serpente» vide il mare” di Mario Sensini

“(..) Chissà quanti vecchietti nati e vissuti in quelle nostre bellissime montagne, forse come lei, avrebbero preferito morire piuttosto che vedere questo scempio. Si sono salvati tutti, e li hanno portati negli alberghi della costa. Vicino, ma davanti a un mare che moltissimi di loro non avevano mai visto prima.

Chissà quanti lasceranno questa terra con quel blu negli occhi, così tanto diverso dall’azzurro dei Sibillini che li ha avvolti per tutta l’esistenza. Per la ricostruzione ci vorranno anni e anni, certamente troppi per la maggior parte dei nostri vecchi per avere il tempo di rimetter piede dentro le loro case. (…)”

Releted Projects